Tutti i segreti per posizionarsi nel 2013 – Copywriting Seo

/Tutti i segreti per posizionarsi nel 2013 – Copywriting Seo

Tutti i segreti per posizionarsi nel 2013 – Copywriting Seo

10 consigli utili per posizionarsi su Google in modo efficace nel 2013

 

L’Agenzia Web di Palermo DadoNet offre oggi una sorta di mini-guida sul Copywritng SEO, che ha come obiettivo il miglioramento del posizionamento dei vostri siti e contenuti sul famoso motore di ricerca Google. Gli algoritmi di Mister G cambiano in continuazione, e i web writer devono costantemente aggiornarsi per far sì che i loro contenuti siano sempre “posizionabili” sulla sua SERP.

Prendendo spunto da una interessante infografica postata sul sito contentverve.com, presentiamo un excursus sul motivo per cui il Web SEO copywriting deve sempre stare al passo coi tempi e con i cambiamenti degli algoriimi.

10 CONSIGLI UTILI PER UN SEO WEB WRITING COI FIOCCHI

 

#1 SCRIVI PER GLI UMANI OTTIMIZZA PER GLI SPIDER

E’ assodato che Google preferisca contenuti web scritti per gli esseri umani rispetto a quelli che sembrano redatti essenzialmente per gli spider, dall’ottimizzazione SEO troppo spinta. E’ necessario misurare sempre sia il posizionamento nelle SERP che il CTR; alcune volte, infatti, nonostante l’articolo sia ben posizionato in prima pagina, il CTR può risultare molto basso e di conseguenza non produrre conversioni importanti! Il consiglio che vi diamo è separare la scrittura del vostro articolo dall’ottimizzazione SEO.

 

#2 PESA BENE IL SIGNIFICATO DI KEYWORD DENSITY

La densità delle parole chiave – la cosiddetta keyword density – è ad oggi ancora un mito che resiste, nonostante nessun algoritmo attesti che il posizionamento sia favorito dalla presenza di un determinato numero di parole chiave nel testo. Probabilmente il concetto di keyword density va associato alla naturalezza con cui si padroneggia l’argomento e quindi alla qualità delle informazioni condivise nell’articolo. Per cui scriviamo in tutta tranquillità e cerchiamo di essere chiari ed incisivi.

 

#3 UTILIZZA KEYWORD CORRELATE, SINONIMI E VARIAZIONI GRAMMATICALI

La semantica per Google è divenuta fondamentale: il motore di ricerca restituisce infatti i risultati basandosi su parole chiave simili e sinonimi. Per cui piuttosto che incaponirsi con determinate parole chiave, è bene utilizzare anche keyword correlate, sinonimi delle keyword e variazioni grammaticali per rendere più rilevante il contesto delle tue pagine web e, di conseguenza, i tuoi contenuti.

 

#4 USA L’OPERATORE TILDE PER CERCARE PAROLE CHIAVE CORRELATE

Google ci ha messo a disposizione uno strumento molto interessante per cercare keyword correlate: mettendo davanti a una parola chiave l’operatore tilde (~) , Google ci indicherà quali altre parole chiave considera rilevanti rispetto alla tua ricerca. Usare le keyword correlata all’interno del testo è un buon modo per rendere più pertinenti i propri articoli o post!

 

#5 SCRIVI SEMPRE CONTENUTI DI QUALITÀ, RICCHI DI INFORMAZIONI E APPROFONDIMENTI

Il must è sicuramente scrivere contenuti di qualità appetibili per gli utenti del web e facilmente condivisibili: una vera manna dal cielo per i siti in cui sono pubblicati!
Sembra che gli articoli di circa circa 2.000 parole siano avvantaggiati nel posizionamento ai primi posti della SERP di Google. Ai nostri web writer consigliamo di approfondire molto l’argomento del testo che stanno scrivendo, di arricchirlo di informazioni in modo che diventi un testo “virale”. Si tratta di un lavoro impegnativo che verrà sicuramente ripagato.

 

#6 OTTIENI IL MASSIMO RENDIMENTO DALLA LONG TAIL

Posizionare le keyword competitive diventa un lavoro abbastanza lungo, difficile e dispendioso. Ci sono però tante keyword della “coda lunga”: poco competitive ma importanti per attrarre un buon traffico di utenti web motivati verso il sito. Per esempio, anziché buttarti sulla keyword “SEO copywriting”, potresti provare a ottenere un buon posizionamento con “che cos’è il SEO copywriting?”.

 

#7 INTERAGISCI CON GLI UTENTI DELLA TUA NICCHIA

Fai una ricerca delle domande poste sul web dagli internauti pertinenti al tuo settore, e scrivi dei testi di qualità che diano delle risposte utili e migliori rispetto a quelle pubblicate dai tuoi concorrenti.

 

#8 CONDIVIDI E FAI CONDIVIDERE I TUOI POST

Le condivisioni sono fondamentali: portano traffico web, fanno girare il tuo brand e facilitano i link. Forum, blog, influencer, newsletter e social media come Facebook, Twitter, Google Plus, LinkedIn, sono tutti spazi in cui lo “sharing” può portare dei buoni risultati.

 

#9 NON SOTTOVALUTARE IL RUOLO DI GOOGLE PLUS

Google Plus sta giocando e giocherà un ruolo sempre più importante per il posizionamento. Inoltre, l’introduzione dell’Author Rank sta a indicare che Google inizia a connettere i contenuti web con il loro autore. Perciò il nostro consiglio è quello di aprire, se non ce l’hai già, un profilo su Google Plus, collegare i contenuti redatti al tuo profilo, aggiornare costantemente il profilo aperto.

 

#10 OTTIMIZZA TAG TITLE E TAG DESCRIPTION

Il tag title continua a essere un tag importantissimo per il posizionamento su Google. La combinazione di tag title e tag description nelle SERP di Google è fondamentale per spingere l’utente web a decidere di fare clic sul link che rimanda al tuo sito o blog. Non dimenticare dunque di inserire entrambi i tag con cura, ottimizzando in questo modo la pagina web che metterai on-line! Inserisci nei tag le keyword della pagina web, senza mai perdere di vista la naturalezza nel testo!

 

Che ne pensi di questi consigli sul SEO copywriting? Lascia un commento se hai degli altri consigli sulle tecniche di SEO copywriting che vuoi condividere con noi nel 2013!
@dadonet_net – @anto_catania

Autore: | 2016-11-09T17:25:08+00:00 maggio 3rd, 2013|Blog, Guide e suggerimenti, SEO & SEM|3 Commenti
Affascinata dal mondo del Web e dello sviluppo dei Social Media Marketing, segue e cerca di approfondire le nuove tendenze. Segue con passione l'evoluzione di questo sito dedicato al mondo del web, che insieme ad altri collaboratori sviluppa con professionalità e dedizione.

3 Comments

  1. web marketing 8 maggio 2013 at 12:54 - Reply

    La coda lunga è fondamentalmente quello che rispondo a chi sostiene che la SEO è morta dal momento che in serp ci vanno solo 10 risultati e le posizioni migliori sulle chiavi più competitive sono già solidamente prese.
    Per fortuna la coda lunga risolve quest’impasse.

  2. Vorrei sottolineare l’importanza dei social e, in primis, di Google+. Perche’? Ma ovvio, perche’ e’ un prodotto Google e ci hanno investito tanti bei dollaroni. Gia oggi in termini SEO Google+ batte Facebook 3-1 !

    • Tonya Puleo 29 settembre 2014 at 12:01

      Giusta osservazione! Credo fermamente nel lavoro (per molti ancora sotterraneo) che sta facendo G+.

Lascia un commento